Menopausa e prevenzione cardiovascolare

menopausa

La menopausa è la fase della vita femminile in cui si perdono i vantaggi dovuti alla funzione protettiva degli estrogeni. Da questo momento in poi anche la donna è a rischio cardiovascolare, principale causa di morte nel nostro Paese. Ogni anno in Italia, infatti, muoiono più di 230 mila persone all’anno tra ischemie, infarti, malattie cardiache e cerebrovascolari. Le donne sono maggiormente colpite rispetto agli uomini (38,8% le femmine e 32,5% i maschi). La

Quali cambiamenti porta la menopausa?

La menopausa, pur essendo una fase naturale della vita femminile, può portare problemi dovuti alla cessazione delle mestruazioni e dalla ridotta produzione di estrogeni, importanti per la salute del cuore, dei vasi sanguigni, la pressione arteriosa ed il sistema immunitario. Dopo la menopausa possono comparire problemi associati all’apparato cardiovascolare, soprattutto l’ipertensione arteriosa sistemica, l’ipercolesterolemia e il diabete di tipo II, tutti fattori di rischio cardiovascolare che possono causare infarto ed ischemie.

Come fare prevenzione in menopausa secondo le Linee guida per le malattie cardiovascolari elaborate nel 2012 dalla Società Europea di Cardiologia

  • non fumare;
  • non superare il 10% delle calorie giornaliere da grassi saturi (burro, strutto, lardo, olio di palma, olio di cocco, carni grasse. Meglio sostituirli con grassi insaturi come per esempio l’olio di oliva crudo);
  • grassi trans-insaturi (margarine, oli vegetali solidificati per via chimica) non oltre l’1% delle calorie giornaliere, anche se è meglio evitarli del tutto;
  • sale, meno di 5 g al giorno, compreso quello da alimenti industriali;
  • fibre, 30-45 g al giorno da prodotti integrali, frutta e verdura;
  • frutta, 200 g al giorno (2-3 porzioni);
  • verdura, 200 g al giorno;
  • pesce, almeno 2 volte alla settimana, meglio se azzurro (sardine, alici);
  • alcol, non superare 10 g al giorno (per il vino corrisponde ad un bicchiere);
  • prestare attenzione al consumo di uova, che in generale per una persona sana non dovrebbe superare le 4 uova a settimana (comprese quelle presenti in alimenti preparati);
  • Preferire latte e yogurt scremati o parzialmente scremati;
  • attività fisica, se moderata (camminare, pedalare), i benefici si avvertono a partire da 2,5 ore la settimana e diventano massimi con 5 ore la settimana.

La dieta consigliata in menopausa

Limitare gli alimenti di origine animale, ricchi di grassi saturi, e i carboidrati raffinati. Preferire una dieta a base di alimenti vegetali naturalmente ricchi di fibre (cereali integrali, verdura, frutta). Praticare attività motoria in modo regolare (30-60 minuti al giorno). Monitorare periodicamente la funzionalità cardiaca. Un alimento da tenere in considerazione è la melagrana. Il consumo regolare di 1 bicchiere di succo di melagrana al giorno previene la formazione delle placche di aterosclerosi nei vasi arteriosi. Sono soprattutto i polifenoli a svolgere una potente azione antiossidante che inibisce la sclerosi vascolare.

L’importanza degli omega 3 in menopausa

Questi acidi grassi essenziali svolgono un fondamentale ruolo di protezione nei confronti di molecole dannose per l’organismo contrastando il processo infiammatorio, riducendo il tasso di trigliceridi e fluidificando il sangue. Complementi nutrizionali contenenti Omega-3 sono ormai largamente utilizzati anche dallo specialista cardiologo per la loro documentata attività protettiva. Attenzione alla scelta degli integratori! Non scegliamo in base al prezzo ma leggiamo attentamente l’etichetta. La dose giornaliera minima raccomandata per una popolazione adulta sana è di 250 mg di EPA+DHA mentre la dose minima di Omega3 per chi ha sofferto di un attacco cardiaco è di 900 mg. Oltre alla giusta quantità di EPA e DHA è molto importante che l’olio di pesce sia purificato e di alta qualità per evitare la presenza di PCB, diossine, mercurio e altri contaminanti potenzialmente pericolosi per la salute.

Sheline Più contiene Omega-3

La formula completa di Sheline Più per tutti i disturbi della menopausa, contiene Omega-3 che, oltre a portare benefici al sistema cardiovascolare, in sinergia con l’olio di borragine e la Curcuma, attenuano le vampate di calore e le sudorazioni notturne.

 

Per conoscere meglio Sheline Più clicca qui

Seguici sui social

https://www.facebook.com/piusani.it

https://www.instagram.com/piusani.it/

Lascia un commento